GIUGNO
24

Diario dal Consiglio del 24 giugno 2023

Finalmente uniformi i dati di Consiglio e Scuola Superiore

La portata di una delibera passata quasi sotto silenzio il 21 giugno è tutt’altro che secondaria. Con decisione unanime, il CSM ha stabilito di mettere in condivisione con la Scuola Superiore della Magistratura le informazioni relative al percorso professionale dei magistrati, a fronte della trasmissione, da parte di questa, delle notizie relative ai corsi frequentati da ciascuno nella veste di discente o docente. Viene così a definirsi un primo, decisivo passo per attuare un progetto di comunicazione destinato a coinvolgere presto anche il Ministero della giustizia, con un obiettivo finale che potrebbe apparire scontato, ma che tale non é: il pieno allineamento dei dati in possesso di Consiglio, Ministero e Scuola e relativi alla posizione di tutti i magistrati in servizio.

Parliamo ovviamente non di ogni dato, ma soltanto di quelli rilevanti per ciascuno dei tre soggetti rispetto alle procedure che sono di rispettiva competenza. Per intenderci (ed esemplificare), a oggi il CSM non disponeva delle notizie relative ai corsi per aspiranti alle funzioni direttive e semidirettive, che pure costituiscono presupposto indispensabile per il completamento dei concorsi per il conferimento di questi incarichi; la Scuola non veniva a conoscenza dell’avvenuto pensionamento di un magistrato chiamato alla formazione; tuttora né l’uno né l’altra dispongono dell’elenco completo e aggiornato degli indirizzi istituzionali di posta elettronica  dei magistrati ordinari e onorari, disponibili invece presso il Ministero.

Il tavolo tecnico permanente tra Sesta commissione e Comitato direttivo della SSM, sbloccando una pratica in corso da anni, ha permesso invece d’individuare le informazioni essenziali e il metodo con cui Consiglio e Scuola realizzeranno una base comune di conoscenze necessaria per una compiuta condivisione delle soluzioni organizzative riguardanti, da un lato, il percorso professionale e, dall’altro, la formazione del magistrato.

Si tratta dei dati riguardanti: generalità del magistrato; data di presa di servizio e di eventuale cessazione; ufficio di servizio attuale; valutazione di professionalità maturata (sul lato CSM); corsi di formazione centrale e decentrata frequentati; corsi di formazione per aspirante direttivo o semidirettivo frequentati; corsi da esperto formatore, docente, coordinatore di gruppi, coordinatore di magistrati in tirocinio (sul lato SSM).    

La delibera ha riguardato la trasmissione delle informazioni anzidette da parte del CSM, che avverrà con cadenza settimanale dalla base dati consiliare, mediante salvataggio in un file testuale contenente i vari campi separati da virgola (comma-separated values, altrimenti individuato come formato CSV) e invio successivo, tramite uno standard riconosciuto di condivisione di file su reti (secure file transfer protocol – SFTP) in modalità criptata e autenticazione preventiva con credenziali concordate con la Scuola; i dati così selezionati saranno riversati su una cartella presente in un raccoglitore virtuale (cloud) in uso da parte della Scuola stessa. Si è in attesa dell’accesso al DataCenter nazionale, che l’operatore titolare del cloud sta per inaugurare e che offrirà le garanzie di sicurezza e protezione dei dati secondo gli standard dell’Unione Europea.

Con delibera del suo Comitato direttivo la Scuola si è vincolata a garantire la riservatezza nel trattamento dei dati personali dei magistrati in applicazione della disciplina prevista dal d. lgs. 196/2003.  

Una volta che l’operazione sarà stata completata le informazioni presenti anche nei siti di CSM e SSM saranno aggiornate pressoché contestualmente; lo stesso dovrà avvenire a breve anche col Ministero della giustizia. Tutto ciò è premessa non solo di una comunicazione veritiera, prima ancora che trasparente, ma anche di azioni coerenti, poiché fondate su un patrimonio di conoscenze comuni.

Francesca Abenavoli, Marcello Basilico, Maurizio Carbone, Geno Chiarelli, Antonello Cosentino, Tullio Morello

2 marzo 2024

17 febbraio 2024

3 febbraio 2024

22 geannaio 2024

28 dicembre 2023

9 dicembre 2023

25 novembre 2023

11 novembre 2023