FEBBRAIO
25

Diario dal Consiglio del 25 febbraio 2023

Dalla Quinta Commissione al Plenum
un percorso accidentato

Per quanto concerne l’attività della Quinta commissione, diamo sinteticamente conto delle questioni più rilevanti trattate nei Plenum del 15 e del 22 febbraio.

  Nel Plenum del 15 febbraio sono state portate quattro proposte di conferimento di uffici direttivi, approvate all'unanimità dalla Quinta Commissione nella consiliatura precedente; si trattava dei posti di Procuratore della Repubblica di Rovigo (dott.ssa Manuela Fasolato), Procuratore di Santa Maria Capua Vetere (dott. Marco Del Gaudio); Procuratore di Sulmona (dott. Luciano D’Angelo); Procuratore di Nola (dott.ssa Maria Cristina Ribera).

  E’ stata altresì portata una doppia proposta per l’incarico semidirettivo di Presidente aggiunto GIP Roma (dott.ssa Marina Finiti, votata dai consiglieri Mirenda, Bianchini e Mazzola, e dott. Valerio Savio, votato dai consiglieri D’Auria e Cosentino).

  Di tutte le suddette procedure il Plenum ha definito solo quella relativa al posto di Procuratore di Rovigo, attribuendolo alla dott.ssa Fasolato; le altre pratiche sono state tutte rimandate in Commissione per approfondimenti istruttori.

  Come gruppo di AreaDG abbiamo votato contro il ritorno in Commissione delle pratiche relative all’incarico di Procuratore di Sulmona, non condividendo i dubbi sollevati al riguardo da alcuni consiglieri, e di S. Maria Capua Vetere, ritenendo che le conclusioni raggiunte all’unanimità dalla precedente Quinta Commissione non risultassero sovvertite dalla memoria difensiva fatta pervenire direttamente al Plenum dall’unico altro aspirante al posto, il Procuratore di Paola dott. Pierpaolo Bruni.

  Abbiamo invece votato a favore del ritorno in Commissione del procedimento relativo all’incarico di Procuratore di Nola, in quanto dipendente da quello relativo al posto di Procuratore di Santa Maria Capua Vetere. La proposta unanime in favore della dott.ssa Ribera era stata infatti formulata senza che fosse stato valutato il dott. Del Gaudio, in quanto a propria volta già proposto all’unanimità come Procuratore di S. Maria Capua Vetere.

  Si è altresì votato, da parte nostra, a favore del ritorno in Commissione della pratica relativa al posto di Presidente aggiunto GIP Roma, in relazione al quale erano state presentate due proposte, una in favore della dott.ssa Marina Finiti (votata dai consiglieri E. Carbone, Mirenda, Mazzola e Bianchini) e l’altra in favore del dott. Valerio Savio (consiglieri D’Auria e Cosentino). Ci è infatti sembrato necessario approfondire una questione posta da una parere dell’ufficio studi: se chi abbia già svolto per otto anni l’incarico di Presidente di sezione in un tribunale sia legittimato a concorrere al posto di Presidente aggiunto GIP nel medesimo tribunale; ciò con particolare riferimento al disposto dell’art. 10 del decreto legislativo n. 160 del 2006, che riunisce nell'unica categoria delle “funzioni semidirettive giudicanti di primo grado” tanto la funzione di Presidente di sezione di tribunale quanto quelle di Presidente e Presidente aggiunto GIP (riservando alla diversa categoria della “funzioni semidirettive giudicanti elevate di primo grado” la sola funzione di Presidente GIP nei grandi tribunali).

  Nel Plenum del 22 febbraio sono state trattate una proposta di conferimento di ufficio direttivo (Procuratore di Siracusa) alla dott.ssa Sabrina Gambino, approvata dalla Quinta Commissione con le astensioni dei consiglieri Mirenda e Bianchini, e una proposta di conferimento di ufficio semidirettivo (Presidente di sezione del tribunale di Crotone) al dott. Edoardo D’Ambrosio, unico aspirante al posto.

  La nomina del Procuratore di Siracusa è avvenuta in sede di riedizione del potere a seguito di una sentenza del Consiglio di Stato che, in accoglimento del ricorso del controinteressato dott. Antonino Fanara, aveva annullato la nomina della dott.ssa Gambino. La Quinta Commissione ha rinnovato la valutazione delle posizioni degli aspiranti sulla scorta delle indicazioni offerte dal giudice amministrativo e ha ritenuto che, anche alla stregua di tali indicazioni, il profilo della dott.ssa Gambino risultasse comunque prevalente per il posto in concorso. Il Plenum ha condiviso tali conclusioni.

Francesca Abenavoli, Marcello Basilico, Maurizio Carbone, Geno Chiarelli, Antonello Cosentino, Tullio Morello

8 giugno 2024

25 maggio 2024

10 maggio 2024

27 aprile 2024

13 aprile 2024

28 marzo 2024

16 marzo 2024

2 marzo 2024

17 febbraio 2024

3 febbraio 2024

22 geannaio 2024

28 dicembre 2023

9 dicembre 2023

25 novembre 2023

11 novembre 2023