• Inaugurazione Anno Giudiziario 2019
  • Decreto sicurezza
  • Dalle leggi razziali all'aggravante dell'odio razziale
  • Assemblea nazionale 2018
  • Assemblea nazionale 2018 - Relazione Segretario generale
  • Assemblea nazionale 2018 - Documento conclusivo
 
MARZO
22
Mattarella ANM
COMUNICATO
Basta con timidezze e silenzi, occorre un richiamo unitario e costante al doveroso rispetto delle prerogative della magistratura e dei principi della democrazia costituzionale
Legittima difesa
Comunicato
Preannunciando che farà visita in carcere a due condannati per tentato omicidio, il Ministro dell'interno solidarizza con gli autori di un grave delitto per i quali neppure i difensori avevano invocato la legittima difesa e lancia un invito implicito a farsi giustizia da soli
Detenuto
La spettacolarizzazione dell’arrivo in Italia del condannato  Battisti contrasta con le regole che il nostro ordinamento si è dato; ma  è solo rispettando queste regole e garantendo i diritti  della persona che lo Stato afferma la propria superiorità
Ancora una volta esponenti del Governo, in luogo di difendere l’autonomia e l’indipendenza dei magistrati nel concreto esercizio della funzione, alimentano un clima di odio che delegittima la magistratura e danneggia la democrazia e lo stato di diritto
COMUNICATO
È inaccettabile che si strumentalizzi l’attività giudiziaria per finalità politiche delegittimando le decisioni giudiziarie e ponendo a rischio l’incolumità dei magistrati
Spataro
COMUNICATO
Il Ministro dell’interno mette a rischio l’efficacia delle indagini e reagisce con parole scomposte alla critica sobria e doverosa del Procuratore di Torino
Onu
COMUNICATO
Le migrazioni non sono una emergenza, ma un fenomeno globale cui si deve rispondere a livello internazionale. Spingere i migranti nell’emarginazione attenua, forse, l’insicurezza percepita, ma conduce all’illegalità e aggrava l’insicurezza reale
prescrizione
COMMENTO
di Bruno Giangiacomo
La ragionevole durata del processo include anche completezza e correttezza dell'accertamento; una prescrizione concepita in modo troppo drastico crea le condizioni per rendere il processo meno ragionevole nella sua durata e soprattutto meno giusto, favorendo comportamenti dilatori. Occorre per questo trovare un punto di equilibrio
MARZO
22
Dei delitti e delle pene
COMUNICATO AreaCSM
“Non vi è libertà ogni qual volta che le leggi permettono che in alcuni eventi l’uomo cessi di essere persona e diventi una cosa” (Cesare Beccaria)
Seminario autogoverno
Seminario
Questi i temi al centro di un primo incontro tra i Consiglieri Superiori e gli eletti nei Consigli Giudiziari nelle liste di AreaDG. Sono stati costituiti due gruppi di lavoro che, partendo dal contenuto del dibattito, faranno da supporto alle iniziative che i componenti del CSM intendono assumere
Giustizia
COMUNICATO AreaCSM
Occorre rivedere le procedure di conferma quadriennale rendendo più agevole l’emersione di eventuali criticità nell’esercizio delle funzioni espletate
Csm
COMUNICATO AreaCSM
Respinta una richiesta volta ad avviare una discussione comune, e una comune assunzione di responsabilità, per individuare nelle decisioni sulle nomine criteri di scelta comprensibili e leggibili all’esterno, accompagnati da  una tecnica motivazionale chiara ed adeguata

Assemblea generale

Napoli, 28 maggio 2017
EVENTI
Tavola rotonda
Perugia, 5 aprile 2019 – ore 18
Scuola di specializzazione per le professioni legali “L. Migliorini”
Dipartimento di Giurisprudenza
Università di Perugia
Convegno
L’ampliamento delle piante organiche degli uffici giudiziari: i criteri di scelta nella prospettiva dell’efficienza del sistema giudiziario

Milano, 28 marzo 2019 - ore 16
Palazzo di Giustizia - Aula Gualdoni

Chi siamo

“Siamo magistrati italiani ed europei, orgogliosi di far parte di una magistratura indipendente e autonoma, che, proprio perché tale, è stata capace di far fronte al terrorismo e alle mafie e di tutelare i diritti fondamentali delle persone. Siamo consapevoli che l’evoluzione del ruolo del magistrato e il crescente rilievo della giustizia nella vita collettiva sottolineano l’esigenza della professionalità, della responsabilità e della deontologia del magistrato. La Costituzione è il nostro punto di riferimento nell’esercizio della giurisdizione e nell’autogoverno. Area nasce da un’idea di giustizia come esigenza inalienabile di ogni persona, bene comune e funzione pubblica al servizio della società. Vogliamo realizzarla, partendo e beneficiando dell’esperienza e del patrimonio storico e ideale di Magistratura Democratica e del Movimento per la giustizia-Art. 3.”

 

segue